Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 19 agosto 2010

E’ stata Piazza Garibaldi a spuntarla per appena 2 voti sullo storico convento di San Martino, nel referendum per stabilire, tra le opere del pittore milocchese Antonio Di Marco, quello che dovrà essere il soggetto del francobollo che l’amministrazione comunale intende realizzare. Un’iniziativa interessante, quella dell’assessore alla cultura Enzo Nicastro.

Al terzo posto, con 57 voti, si sono piazzati la casa museo del villaggio Masaniello e l’edicola di Padre Gioacchino.

Il pittore Antonio Di Marco, assieme al vice sindaco Enzo Nicastro, al consigliere del comune di Asti Franco Ingrasci, a Nunzio Insalaco dell’ufficio cultura del comune e a Giuseppe Di Marco, ha presenziato alle operazioni di spoglio delle schede del referendum. Sono stati in totale 510 i votanti. Il vice sindaco, che s’è impegnato a far realizzare il francobollo, ha stilato un verbale nel quale saranno resi noti i riscontri definitivi riguardanti la scelta del quadro dell’artista milocchese per destinarlo a soggetto per un francobollo.

Read Full Post »

Ma quante balle ha Feltri?

Fini visto nella casa di Montecarlo. Feltri cita un altro testimone.

Il portavoce di Fini: fantasie.

Il testimone nega di avere mai parlato con Il Giornale!

.
“La violenta campagna diffamatoria lanciata da ‘Il Giornale’ contro il presidente della Camera Gianfranco Fini – si legge in una nota del portavoce del presidente della Camera – si arricchisce oggi di nuove, presunte rivelazioni da parte di un ennesimo testimone chiave: il signor Giorgio Mereto dichiara infatti di ricordare nitidamente la presenza del presidente Fini nel noto appartamento di Montecarlo perché il presidente sarebbe arrivato scatenando “una gran confusione fuori dal palazzo, in strada e subito dopo fin dentro, nell’androne e sulle scale, con un notevole spiegamento della polizia monegasca a sirene accese”.

Sull’episodio sarebbe rimasto ben impresso nella memoria del signor Mereto proprio per l’imponente schieramento della polizia locale il Portavoce del Presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini dichiara: . “Ebbene, un semplice accertamento presso le autorità monegasche e italiane che registrano i movimenti delle scorte sarebbe sufficiente a dimostrare che la trasferta a Montecarlo del presidente Fini è frutto unicamente della fervida fantasia del signor Mereto.

Dal momento che verificare la falsità di certe dichiarazioni è così facile anche per chi non è un giornalista, c’é da chiedersi per quale ragione chi ha il dovere di riscontrare la veridicità di una notizia prima di pubblicarla trascuri sistematicamente di farlo. Viene quasi il dubbio che vi sia, a monte, la volontà di immettere nel circuito mediatico illazioni, sospetti e accuse anche quando si ha la consapevolezza che basterebbe un controllo di routine a dimostrarne l’infondatezza.

(altro…)

Read Full Post »

Nuovi modi di dire del terzo millennio raccolte da un mio amico che gestisce una Sanitaria.

.

Antonio Di Stefano

  • -Dentifricio antiacari.
  • -Gradanze dei profumi.
  • -Pellicola Kukident.
  • -pomata Risatil (Rilastil).
  • -salviettine Niche x sciacquarsi di sotto.
  • -C’è l’aggeggio che scaccia le zanzare?
  • -La ringrazio mille.
  • -Poi, da grandi, si tatuaggiano.
  • -Gli omonizzati di carota.
  • -Dr. Sciumer (Dr. Scholl).
  • -Avete urinatoi a pappagallo?
  • -Tisana Plasmon cacomilla.
  • -Questo a me non lo deve imparare nessuno.
  • -Omogeneizzato di mela no, voglio pera perchè con la mela attoppa.
  • -Prima di sbattere lo scontrino mi dice quanto viene il conto.
  • -No, perchè noi donne, in fondo, siamo sempre femmine.
  • -Scusi, ero sotto pensiero, avete zoccolette Sanagens? Perchè ho la noce valva!

Read Full Post »

Antonio Di Marco è un pittore milocchese che vive da anni ad Asti e che ha voluto regalare alcuni dei suoi quadri più belli alla propria città natale. Un gesto certamente lodevole, quello del pittore Di Marco.

Nelle sue opere Milena, i suoi angoli più belli e le sue “robbe” più caratteristiche rivivono in tutta la loro fascinosa semplicità grazie alla creatività artistica di un pittore che riesce ad esprimere la sua sensibilità con spontaneità ed una vena davvero originale. In questi giorni le sue opere sono state esposte in Piazza Garibaldi.

Un’esposizione sulla quale si sono soffermati non solo tanti milocchesi, ma anche molta gente forestiera che ha apprezzato le sue opere.

Nel contesto di questa mostra, l’amministrazione comunale ha organizzato un referendum con il quale è stato chiesto ai partecipanti di indicare quello che, a loro modo di vedere, è il quadro più bello tra quelli che Antonio Di Marco ha esposto in questi giorni in Piazza Garibaldi.

La ragione di questo referendum l’ha spiegata il sindaco Vitellaro: «L’amministrazione comunale intende realizzare un francobollo ricordo con l’immagine di uno dei quadri di Antonio Di Marco; ritengo sia il riconoscimento migliore ad un artista che ha voluto donare alcune delle sue opere al nostro comune».
E oggi si concluderà il referendum e ne saranno resi noti i risultati, per cui sarà possibile sapere quale dei quadri di Antonio Di Marco sarà scelto per farne il soggetto del francobollo che si intende realizzare.

Read Full Post »

Antonio di Marco : Isolato Nascarelli

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: