Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 luglio 2010

 Dopo il gemellaggio con Aix-les-Bains prepariamo anche quello con il Montenegro

.
Il Gruppo Folk “GALLODORO” partirà per Cetinje in Montenegro giorno 26 luglio e parteciperà ad un Festival Internazionale. 
Inoltre intende aprire le porte ad un futuro gemellaggio con il paese della Regina Milena di Montenegro.
.
Ecco chi parte:
ANNA MARIA MATTINA – TOTO’ FALCONE – GIUSEPPE BUTTACI – LUCA CIPOLLA – MELISSA NOLA – CARMELINA PROVENZANO – ROSAMARIA FALCONE – MELISSA PROVENZANO – BUTTACI ROSAPIA – GIOVANNI PROVENZANO – CARMELO CIPOLLA – SALVATORE SCOZZARO – SIMONA SORCE – ILENIA SORCE – PIAZZA PAOLO – ERMELINDA FALLETTA – ONOFRIO INGRASCI – MARIANNA DI MARCO – ADRIANA FALCONE – FRANCESCA INGRASCI – GIOVANNI RUGGERI – LA IACONA GIANPIERO – SALVATORE MANTIONE – SARA VITELLARO – CALOGERO ARNONE
Questi gli accompagnatori del gruppo folk:
GIUSI PALUMBO – CARMELO RANDAZZO – GAETANO VITELLO – ROBERTA CARLINO – GIUSI SCOZZARO – LO PIPARO ROSANNA BORZELLINO
Anna Maria Mattina
il presidente del gruppo folk gallodoro.

Read Full Post »

OK il prezzo è giusto…

 

Giuseppe Vitellaro

Giuseppe Vitellaro

CONSIDERATO che il Vice Segretario in assenza del Segretario è chiamato sovente a supplire il Segretario Comunale;

.

RILEVATO che il Dr. Saia nell’opera di supplenza del Segretario si è dimostrato diligente e preparato; e che i compiti di cui sopra comportano ulteriore carico di lavoro nonché responsabilità;

.

il Sindaco VITELLARO GIUSEPPE DETERMINA INTEGRARE, con decorrenza 01 agosto 2010, di € 1.000,00 l’importo annuo dell’indennità di posizione attribuita al Dr. Lorenzo SAIA con la determinazione n. 16 del 04/07/2003, nella considerazione dell’ulteriore carico di lavoro e di responsabilità derivante dall’espletamento dell’incarico di Vice Segretario.

L’anno duemiladieci addì ventuno del mese di luglio

Leggi la delibera integrale

 

(altro…)

Read Full Post »

Siamo uomini, non centauri

Niente traffico, please!

.

Non sempre gli interessi dei cittadini coincidono con quelli dei commercianti, questa è una di quelle coincidenze.

L’afa regna ormai sovrana sul paese. Si aspetta la sera per uscire di casa e sedersi ai travoli dei bar per sorbirsi una bevanda o gustare un gelato.

I paesi rispetto alla città hanno il pregio di essere vivibili e a misura d’uomo, ci sono più spazi, più verde, più contatti umani. Sono arrivati anche i turisti che poi sono i nostri emigranti e ci si ritrova con più piacere e affetto seduti davanti i bar.

Tutto fantastico se non fosse per il traffico… da città!

Macchine e motorette (e qualche assordante motorone) non cedono un minuto, croce-chiazza e chiazza-croce all’infinito) sfiorano gli avventori e i clienti e li ammorbano con i gas di scarico. Così ci si gusta la granita alla benzina, il the alla miscela, il gelato al gasolio.

E pensare che basterebbe chiudere l’intero centro al traffico veicolare. La sera camminare tutti a piedi e chi vuole viaggiare a tutta birra sfrecciando per le strade del centro si sposti in periferia o vada al diavolo! La salute e la tranquillitàpfrima di tutto: siamo uomini, non centauri.

Read Full Post »

… tra alcolizzati, drogati e incendiari!

di Erika Diliberto

.

San Calogero ha senza ombra di dubbio, nel corso degli anni, avvicinato nella fede i due paesi limitrofi di Milena e Campofranco.

Ogni anno, l’ultima domenica di luglio, i milocchesi devoti sono solerti percorrere a piedi in pellegrinaggio una piccola strada di campagna che unisce tra le colline i due paesi confinanti.

La “trazzera”, così chiamata, lunga all’incirca tre Km, per questa attesa occasione si anima di fedeli che in rigoroso e religioso silenzio, interrotto solo dalla recita del Santo Rosario, la percorrono in adorazione.

Questo è ciò che accadeva qualche anno addietro. Oggi la realtà sembra esser ben diversa e lo sconcerto e l’incredulità lasciano il posto ad un quadro decisamente preoccupante.

Il pellegrinaggio a San Calogero, un tempo affollato da devoti al Santo , oggi sembra sempre più brulicante di giovanissimi il cui atteggiamento, in buona parte, è ben lontano dalla dedizione e dalla devozione che un tempo aveva caratterizzato la religiosità dei milenesi.

Biancone col fuoristrada

Lo scorso anno su segnalazione del Direttore della Riserva Naturale Monte Conca, dott. Vincenzo Biancone, si è smascherato in realtà cosa accade durante il pellegrinaggio notturno. La “trazzera” è apparsa agli occhi degli addetti ai lavori, alle prime luci del mattino dello scorso anno, invasa letteralmente da bottiglie di birra, vodka, rum e cocktel di varia natura, mascherati a volte da innocue bottiglie d’acqua. Lungo il percorso era possibile inoltre scorgere mondezza di vario genere, lasciata lì la notte prima, fra cui sacchetti di plastica, accendini, profilattici, torce e quant’altro.

(altro…)

Read Full Post »

Facebook deciso a cedere alle continue pressioni di quanti chiedono, ormai da tempo, un maggiore controllo per proteggersi dai casi, sempre più in aumento, dei cosiddetti “pervertiti online”.

E’ stato lanciato il nuovo progetto del “panic button“, ossia un’applicazione nuova che consentirà ai giovani frequentatori del social network, di età compresa tra i 13 e i 18 anni, di segnalare tutti quei comportamenti ritenuti “sessualmente sospetti e pericolosi”.

L’utente minorenne potrà accedere al pulsante “salva vita” dalla propria homepage, aggiungendo semplicemente la pagina al profilo per denunciare l’uso inappropriato e inadeguato del sito da parte di terzi.

Le richieste pressanti per una maggiore sicurezza anche sul Web erano state avanzate proprio dal Governo britannico, a seguito dell’uccisione di una ragazzina 17enne, Ashleigh Hall, violentata ed ammazzata da un uomo conosciuto tramite social network, lo stupratore Peter Champman.

Il Governo inglese aveva quindi chiesto agli amministratori di acebook che il “panic button” fosse collegato al sito del “Child Exploitation and Online Protection Center”, l’Ente specializzato nella prevenzione di abusi. E, a seguito di alcuni ripensamenti tendenti al “no” degli amministratori, la situazione sembrerebbe ora sbloccarsi.

(altro…)

Read Full Post »

Tutti serbi in un Fiat

“E’ la globalizzazione bellezza”.

.

La promessa di nuovi investimenti si accompagna inesorabilmente con la richiesta di maggiore “produttività”. 
Dopo la promessa di strappare alla Polonia la Panda per Pomigliano ora la minaccia di togliere la monovolume a Torino in favore della Serbia.
Le recriminazioni sindacali sui bei tempi della concertazione non servono, servirebbe invece, e presto, una seria politica del lavoro quantomeno europea.

Read Full Post »

Biciclati regionali

Grazie alla Banca di Credito Cooperativo SAN MICHELE di Caltanissetta e Pietraperzia

Read Full Post »

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: