Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 12 luglio 2010

Read Full Post »

La crisi fuori della famiglia

IL VALORE DELLA FAMIGLIA PREVALE SULLA CRISI

di Claudia Mazzola

.

La bellezza è da vedere con lo sguardo malgrado la crisi.

Vedere una donna incinta davanti alla porta di casa, al passaggio del marito sulla vespa, lui le manda un bacio.

Nonostante tutto rimane un grande desiderio di famiglia.

Read Full Post »

La prova del 9

 Non è per niente questione di antipatia…

.

Noi di MML non ce l’abbiamo con nessuno.

Se qualcuno si lamenta perchè il blog non è filogovernativo, è libero di farlo, ma non è detto che abbia ragione.

Se qualcuno critica il Comune è pure libero di farlo ed è anche un suo diritto.

Spetta a chi governa evitare, con i fatti e con gli atti, di commettere molti errori.

Comunque, per parte nostra, la prova del 9 che non ce l’abbiamo con l’Amministrazione siamo pronti a darla subito.

Se vogliono i signori Amministratori, possono avere, semplicemente iscrivendosi al nostro blog, uno spazio da gestire con la massima autonomia. Potrebbero così mettere in evidenza la loro buona amministrazione e replicare direttamente e tempestivamente ad aventuali immeritate critiche.

Insomma, se l’Amministrazione non ha trovato spazio su MML è soltanto perchè, fino ad oggi, quasi tutti i suoi rappresentanti, a differenza di quelli della minoranza, hanno ritenuto cosa normale snobbare il nostro blog.

Ma che colpa abbiamo noi?

La Redazione di milocca.wordpress.com

Read Full Post »

Le mie dimissioni non sono legate alla mancata nomina in giunta

.

La prof. Valeria Vella interviene in merito alle sue dimissioni da capogruppo di maggioranza in seno al Consiglio comunale che stanno infuocando la politica cittadina, e rispedisce al mittente eventuali illazioni che vorrebbero la sua presa di posizione come diretta conseguenza della sua mancata nomina ad assessore da parte del sindaco Peppuccio Vitellaro.
.

“Non ho mai chiesto la nomina ad assessore – dichiara la prof. Valeria Vella mi è stata chiesta anche dal sindaco la disponibilità ad accettare tale incarico per garantire lo scorrimento dei non eletti all’interno del Consiglio comunale, e nello stesso tempo portare la quota rosa in Giunta. Il mio voto contrario al nuovo regolamento, in ogni caso, non ha nulla a che fare con il caso assessore che, per quanto mi riguarda, è ormai una questione che dura da parecchi mesi e riguarda solo il sindaco con il quale la sottoscritta ha sempre avuto ottimi rapporti e con cui ha avuto modo di condividere molti passaggi politici e che auspica possano continuare in coerenza con il progetto politico presentato agli elettori, cui sono legata”.
.

“Il mio voto è scaturito dalla ferma convinzione ha concluso la prof. Valeria Vella – che solo lo strumento dell’asta pubblica, per cifre abbastanza considerevoli, può garantire trasparenza amministrativa; è stato un voto nel rispetto degli elettori in coerenza con il patto elettorale assunto e non per mancanza di fiducia verso qualcuno”.

R. M.

Read Full Post »

Federico aveva rinunziato a una indennità

Federico Giuseppe

Onorevole mi scusi…

di Pasquale Trobia

.

Onorevole Federico, faccio seguito alla lettera inviatale per il tramite del quotidiano “La Sicilia”, e dallo stesso pubblicata in data 7 luglio, avente per oggetto “Onorevole o presidente?” per stralciare dalla predetta lettera, quanto da me affermato relativamente ai due stipendi che lei percepirebbe in relazione al doppio incarico da lei rivestito (come deputato regionale e come presidente della provincia regionale di Caltanissetta). Ho appreso infatti che lei, al momento dell’assunzione della carica di presidente della provincia, ha rinunciato all’emolumento che ne sarebbe conseguito.
Questo, da cittadino, non può che farmi piacere e le formulo pubblicamente le mie scuse per avere detto, nella succitata lettera, che “…..due stipendi sono meglio di uno”.
Rimane, naturalmente, l’aspetto politico del problema e del potere, concentrato su di una sola persona, che un doppio incarico comporta.
Confermo, inoltre, quant’altro da me affermato a proposito dei privilegi riservati ai parlamentari nonché la mia manifestata opinione riguardante l’opportunità di occuparsi di una cosa soltanto.

Read Full Post »

Rifiuti, vertice di sindaci a Bompensiere

«Lo smaltimento non va interrotto»

.

Hanno deciso di rivolgersi al Procuratore della Repubblica e al Prefetto e di chiedere un incontro con la deputazione regionale, nazionale ed europea della Provincia di Caltanissetta al fine di affrontare, in maniera organica e sinergica, la delicata vicenda dei rifiuti. Sono queste le risultanze alle quali sono pervenuti i sindaci dei piccoli comuni facenti parte dell’Ato Cl1 che ieri mattina si sono dati convegno presso il palazzo comunale bompensierino per decidere le iniziative da intraprendere al fine di far valere le loro ragioni sul sempre più caldo fronte dei rifiuti.

Erano presenti alla riunione i sindaci, o loro delegati, dei comuni di

  1. Bompensiere,
  2. Montedoro,
  3. Marianopoli,
  4. Resuttano,
  5. Villalba,
  6. Campofranco,
  7. Santa Caterina.

Il sindaco di Sutera Gero Difrancesco, se pur impossibilitato a partecipare perché impedito, ha telefonato al sindaco di Montedoro Messana ribadendo piena fiducia nelle decisioni e nell’operato dei sindaci riuniti ieri a Bompensiere.

«Chiederemo un incontro sia con il procuratore della Repubblica, il dott. Sergio Lari – ha esordito Federico Messana – che con il Prefetto; incontreremo anche le deputazioni regionale, nazionale ed europea della nostra provincia perché non possiamo più restare inermi di fronte a questo preoccupante stato di cose.

(altro…)

Read Full Post »

I VIGILI A NAPOLI SONO UNA RARITA’

di Vittorio Gennarini

.

A Napoli c’è da urlare al miracolo se si scorge un vigile urbano a guardia della circolazione.

L’altro ieri ero seduto tranquillamente in autobus, quando un’automobile di grossa cilindrata, a confluire tra i quartieri di Fuorigrotta e Vomero, sperona violentemente il mezzo pesante: un’anziana donna cade riversa sul pavimento del pulman battendo la testa. Di vigili urbani nemmeno il fantasma.

Dopo poco scendo dal pulman e vengo investito, fortunatamente in modo lieve, da u motorino alla cui guida è un adolescente che circola sul marciapiedi. La legge della giungla.

Tanto si sa, a Napoli non c’è un vigile urbano in tutta la città.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: