Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 1 luglio 2010

A caccia di rinforzi

Ci prepariamo per la Seconda Categoria

.

E’ un Milena che, in vista del prossimo campionato di Seconda categoria, intende rafforzarsi al meglio. Riconfermato il tecnico Salvatore Ingrao, la squadra dovrebbe ripartire da alcuni punti fermi come Piero e Matteo Vitellaro, ma anche come Manta, La Porta e Di Marco. Per il resto, dovrebbero essere riconfermati anche Angelo La Tona e Piero Ricotta.
Dopo aver conquistato la promozione in Seconda categoria grazie alla vittoria nella finale play off contro la Caterinese, la compagine milocchese punta a far bene anche in Seconda categoria.

Il presidente Carmelo Palumbo è stato molto chiaro: «Vogliamo rafforzarci al meglio per disputare un buon campionato; il nostro obiettivo è quello di una tranquilla salvezza. Ritengo – ha aggiunto – che la squadra abbia un bel gruppo e che, con qualche buon innesto, possa compiere il salto di qualità».

(altro…)

Pubblicità

Read Full Post »

Nababbi e sveltine

LA SCORCIATOIA PER IL RESIDENCE D’ADDARIO

di Antonio Filippo

.

Adesso che Patrizia D’Addario, l’escort col registratore nascosto, ha ricevuto dall’amministrazione di sinistra l’agognata licenza edilizia, possiamo dire che siamo alla quadratura del cerchio.

Spero tanto che adesso i cristallini elettori di sinistra siano orgogliosi del fatto che una donna di dubbia moralità abbia percorso una corsia preferenziale negata a loro, concentrati di onestà e legalità.

Read Full Post »

L’AREA FINIANA NON GIOISCE DELLA SENTENZA CHE RIDUCE LA RESPONSABILITA’ E LA PENA A DELL’UTRI.

LA CUI INCREDIBILE DICHIARAZIONE SU MANGANO, SUO EROE NEGATIVO SUPPORTATO DA UNA CULTURA RAFFAZZONATA ISPIRATA AI FRATELLI KARAMAZOV PROVOCA UNA FORTE REAZIONE DEI MOVIMENTI GIOVANILI DEL PDL CHE

  • RIBADISCONO CHE I LORO EROI SONO POSITIVI E SI CHIAMANO FALCONE E BORSELLINO, NON CERTO PERSONAGGI LEGATI AL MONDO MAFIOSO
  • CHIEDONO LE DIMISSIONI DEL SENATORE.

 

(altro…)

Read Full Post »

MESSANA RECITA IL VANGELO

Federico Messana sindaco Montedoro

.

Anche solo in via provvisoria, nelle more che vada a regime la nuova normativa, il servizio della nettezza urbana dev’essere restituito nella sua interezza (raccolta, trasporto a discarica, spazzamento, incameramento dei tributi e pagamento delle retribuzioni, personale ecc.) ai singoli Comuni ed il capitolo Ato dev’essere chiuso, davvero e per sempre.

Basterebbero pochi provvedimenti di buon senso a ridurre profondamente i costi, a migliorare il servizio e a ridare sollievo ai Comuni.

Vogliamo cominciare a ragionare, entrando nel merito dei problemi e pretendendo dal governo regionale di essere ascoltati, o dobbiamo continuare a subire in silenzio le decisioni scriteriate di chi ci ha condotto in questo vicolo cieco e in questo momento è in tutt’altre faccende affaccendato?

Così il sindaco di Montedoro, Federico Messana, sull’emergenza rifiuti che riguarda tutta la provincia nissena, con costi altissimi, servizio carente e bollette “salatissime” per i cittadini. 

Secondo Federico Messana, in Sicilia dal 2004, cioè da quando sono stati insediati gli Ato, il sistema della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti non funziona ed è causa ovunque, nelle città e nei centri più piccoli, di frequenti disservizi, lievitazione dei costi, accumulo di debiti e periodico aumento delle tasse sulla nettezza urbana. In questo momento, tutti i Comuni si trovano più o meno nella stessa drammatica situazione, gravati, da un canto, da una mole enorme di debiti, cui non sanno come far fronte, e costretti, dall’altro, nella morsa di dichiarare la bancarotta o aumentare ulteriormente il carico contributivo, chiedendo ai cittadini sacrifici poco comprensibili e non facilmente accettabili. Le cause di questo disastro? Sono evidenti, sotto gli occhi di tutti.

(altro…)

Read Full Post »

Le care eurostrade italiane

Puntuali come gli orologi svizzeri, tradizionali come le Festività Natalizie, anche quest’anno dal 1 luglio arriveranno i rincari per gli automobilisti.

.

Emanato su proposta del ministro delle Infrastrutture di concerto con il ministro dell’Economia, il Presidente del Consiglio ha promulgato il decreto che individua le nuove tratte autostradali e i raccordi su cui applicare le nuove modalità di pedaggiamento delle strade di competenza dell’Anas.

In totale dovrebbero essere 22 le nuove tratte a pagamento (11 autostrade e 11 raccordi stradali), tra cui spiccano il Grande raccordo anulare di Roma e l’autostrada Roma-Fiumicino, la Salerno-Reggio Calabria, la Palermo-Catania, il raccordo Torino-aeroporto di Caselle, la superstrada Firenze-Siena e il raccordo Salerno-Avellino.

Entro la fine del 2011, comunque, tutte le strade citate saranno a pagamento.

.

FURIA ALEMANNO 

Oltre agli automobilisti, pendolari, lavoratori d’Italia, su tutte le furie contro il proposito di Anas (e Governo) c’è andato anche il primo cittadino di Roma Gianni Alemanno.

 “Se qualcuno mette qualcosa sul Grande Raccordo Anulare io vado con la macchina e sfondo tutto”.

Una bella promessa per i cittadini, una brutta minaccia per chi ha approvato il decreto. Tuttavia per i romani la speranza di non aprire il portafoglio è assai modesta: i dadi sembrano già essere stati tratti.

(altro…)

Read Full Post »

I Presidi ricorrono

L’AVVOCATO SEBASTIANO LICCIARDELLO PRESENTA RICORSO AL CGA

A difesa dei presidi vincitori del concorso annullato, dobbiamo segnalare un Ricorso per revocazione presentato dall’Avv. Licciardello al CGA il 23 giugno 2010.

.

Raramente abbiamo visto un ricorso così argomentato, logico, giuridicamente motivato.
È un ricorso che smonta pezzo per pezzo la sentenza del CGA rendendo palese l’abbaglio dei sensi che ha indotto il giudicante a ritenere sussistente un fatto (composizione commissione) che obiettivamente non esiste. Naturalmente per abbaglio dei sensi l’avvocato intende un importante concetto giuridico e non si rifà certo ai gossip che sommessamente si rincorrono nelle riunioni di presidi.
L’avvocato, che sta sostenendo una battaglia che l’Avvocatura, con ben altri mezzi, avrebbe dovuto affrontare, cita l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato (17 maggio 2010) che consente di rimettere in discussione il decisum del giudice col rimedio straordinario della revocazione.

In sostanza il giudice del CGA avrebbe avuto una pura e semplice errata o omessa percezione del contenuto meramente materiale degli atti del giudizio. Il ricorso, nelle 21 pagine presentate, documenta notevoli inesattezze della sentenza, la principale delle quali consisterebbe nel ritenere da parte del CGA, che l’unico presidente si spostasse ora dall’una ed ora dall’altra commissione e, in tal modo, la composizione dei collegi sotto nessun profilo poteva ritenersi legittima.

(altro…)

Read Full Post »

Berlusconi nomina Brancher

Nell’editoriale di questa settimana, firmato da Beppe Del Colle, Famiglia Cristiana interviene sul caso sollevato dalla nomina a ministro di Aldo Brancher.

“Siamo arrivati al colmo della nomina di un ‘ministro del nulla’, in funzione dell’ennesima legge ‘ad personam’ per sottrarre i politici alla giustizia, mentre si tradisce la Costituzione sui temi della legge uguale per tutti, della libertà di stampa e dei fini sociali in tema di economia di mercato”, scrive Del Colle.

E continua: “Al Parlamento non si chiede di discutere, ma solo di approvare le decisioni del governo; la maggioranza è divisa su tutto, tranne che sull’ossequio devoto (almeno a parole) al capo del governo”. Che differenza con la politica di alcuni anni fa, rimarca il settimanale.

Read Full Post »

L’opposizione di Montedoro accusa il sindaco per le terme

Non accennano a placarsi le polemiche sulla vicenda dell’ex impianto termale da parte della minoranza consiliare facente capo ai tre consiglieri comunali Salvatore Bufalino, Calogero Montagna e Mario Sferrazza del gruppo “Rialzati Montedoro” che ha provveduto alla distribuzione di un volantino nel quale hanno inteso chiarire la propria posizione in merito a questa vicenda che, in questi ultimi tempi, sta tenendo banco in paese.

«Il colosseo economico (impianto termale) non ha raggiunto lo sviluppo agognato, ma ciò era prevedibile, perché con la chiusura, all’inizio degli anni novanta, delle convenzioni alle cure termali, località di decennale esperienza, quali Acireale e Sciacca, sono entrati in crisi, accumulando svariati miliardi di lire di debiti».
I consiglieri di opposizione hanno poi aggiunto: «E’ stato il sindaco Messana l’artefice principale del totale fallimento delle sue stesse scelte; ciò perché, contro tutto e tutti, ha fortemente voluto intraprendere un’avventura che si è rilevata una preannunciata catastrofe».

(altro…)

Read Full Post »

da paoloblog

Read Full Post »

Mario Russotto, vescovo della diocesi di Caltanissetta

Dopo la Concelebrazione Eucaristica di ordinazione presbiterale presieduta dal Vescovo Mario Russotto, lo scorso 29 giugno  sono stati resi noti gli “avvicendamenti” nelle Parrocchie della diocesi disposti dal Vescovo. Tali provvedimenti decorrono dall’1 settembre 2010. Ecco l’elenco:

  • Sac. Amico Cataldo: Parroco della Parrocchia Regina Pacis in Caltanissetta;
  • Sac. Asaro Salvatore: Parroco in solidum delle tre Parrocchie di Sommatino;
  • Sac. Audino Mariano: Vicario parrocchiale della Parrocchia Santa Maria di Loreto (Madrice) in Delia;
  • Sac. Bonasera Filippo: Rettore della chiesa Santa Maria del Carmelo in Serradifalco;
  • Sac. Calabrese Luciano: a Roma presso la Pontificia Facoltà Teologica “S. Anselmo” per la Licenza in Liturgia;
  • Mons. Campione Liborio: Amministratore parrocchiale della Parrocchia Sant’Agata al Collegio in Caltanissetta, dove lavorerà la Comunità dei Servi della Misericordia, fino all’arrivo del nuovo Parroco Frà Luis Cesar de Oliveira;
  • Sac. Carrubba Ignazio: Parroco in solidum delle tre Parrocchie di Sommatino;
  • Sac. Onofrio Castelli: Arciprete e Parroco in solidum dell’Unità;
  • Sac. Catarinicchia Giuseppe: Parroco della Parrocchia Santa Lucia in Caltanissetta;  
  • Sac. De Luca Lino: a Roma presso il Pontificio Istituto Biblico per La Licenza in Scienze e Lingue bibliche;
  • Sac. Falletta FrancescoAssistente diocesano dell’Associazione Medici Cattolici. Confermato Cappellano dell’Ospedale “Raimondi” di San Cataldo;
  • Sac. Giovino Vincenzo: Vicario parrocchiale della Parrocchia Sacro Cuore in Caltanissetta e Direttore dell’Ufficio Diocesano per i Beni Culturali;
  • Sac. Mantione Salvatore Calogero: Parroco della Parrocchia Santa Maria del Carmelo in Mussomeli a partire dal 29 giugno 2010;

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: