Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2008

Il gazebo

All'apertura del gazebo pro guardia medica /Foto Carlo Garlisi

volantino3
il-dr-ignazio-falletta-firma-con-piera-mancuso1

Il dott. Ignazio Falletta firma la petizione davanti a Piera Mancuso

mattina-salvatore-classe-191

Al gazebo del PD l'anziano Salvatore Mattina, classe 1918, tra i numerosi firmatari di stamattina

Read Full Post »

Milena. Chiesa Madre - Il Crocifisso

Milena - Il Crocifisso

Alessandro Pagano

Alessandro Pagano

È ormai noto che a Valladolid saranno rimossi i Crocifissi dalle aule di una scuola, come da sentenza di qualche giorno fa di un giudice spagnolo che ritiene, come ha scritto, che “la presenza di questi simboli nelle zone comuni del centro educativo pubblico, dove ricevono istruzione minorenni in piena fase formativa dell’intelletto e della volontà, può provocare in loro la sensazione che lo Stato sia più vicino a talune confessioni piuttosto che ad altre confessioni”.

Ci si potrebbe addentrare nel merito adducendo tutte le motivazioni che dimostrano quanto illogica e priva di fondamento sia una decisione del genere, oppure dimostrare la pericolosità di un gesto che rischia di cancellare la memoria storica di un popolo ma ci soffermeremo su altri fatti che pur attengono allo “scempio” spagnolo. Intanto è giusto rimarcare uno dei commenti più corretti apparsi in questi giorni: considerare un Crocifisso offensivo in Occidente significa essere vittima di un’amnesia o di una necrosi culturale.

La Spagna è considerata ormai un po’ da tutti un test di prim’ordine dell’offensiva laicista contro il cattolicesimo; si continuano a calpestare le tradizioni, i valori, i simboli su cui si fonda la società europea. Il gesto di questo giudice, sponsorizzato dal governo iberico e dagli intellettuali che ronzano attorno a Zapatero produrrà degli effetti notevoli. Basti pensare, ad esempio, che continuare a esporre il crocifisso in Spagna comporterà una sanzione, ancora non sappiamo se amministrativa o addirittura penale. La stessa cosa (ricevere sanzioni dalla legge) in Spagna vale anche quando ci si azzarda a parlar male delle scimmie (non è uno scherzo, il governo di Zapatero infatti è balzato alle cronache internazionali per la legge che riconosce diritti civili alle scimmie antropomorfe. Avete capito bene, diritti civili alle scimmie). Della Spagna potremmo continuare parlando di matrimoni gay, eutanasia, aborto e tutte quelle che il premier spagnolo strombazza come “conquiste del laicismo”, e che fanno di Zapatero un idolo per quanti, incoscientemente o volutamente, rifiutano di azionare anche un solo neurone su certe questioni e che si fidano di una stampa che tutto fa fuorché informazione.

(altro…)

Read Full Post »

san-marco

San Marco

Inizia l’Avvento. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare.  Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». Marco 13,33 – 37


Read Full Post »

pdDomani in Piazza Garibaldi, sarà allestito un gazebo per la raccolta di firme a favore della riaperturadella guardia medica di Milena, già chiusa da lunedì 17 novembre. L’iniziativa è del circolo del Pd di Milena che nella riunione del direttivo di domenica scorsa, ha deliberato all’unanimità di aderire alla raccolta di firme promossa dai due medici di Milena, Alfonso Cipolla e Paolino Ivan Tona.

“Il circolo del Pd di Milena – afferma il coordinatore cittadino Giovanni Randazzo, già sindaco del paese – ritiene che tale servizio sia indispensabile per la collettività e che sono state stravolte le direttive impartite dall’Assessorato regionale alla sanità, pertanto, per manifestare il dissenso contro la chiusura e nell’aderire all’iniziativa posta in essere dai medici per sensibilizzare l’intera collettività, allestirà un gazebo domenica. Le cose utili per la collettività e la tutela dei bisogni dei più deboli non hanno né colore politico né appartenenza  ideologica, e pertanto le battaglie per difenderle dovrebbero essere condivise da tutti, e con questo spirito e per muovere le acque dal torpore, che abbiamo immediatamente seguito lo stimolo di due medici, che già stanno raccogliendo le firme presso i loro studi medici. Da adesso in poi nessuno avrà più scusanti, la “battaglia” per la riapertura della nostra Guardia medica è in itinere, quanti davvero hanno a cuore le sorti della guardia medica possono partecipare. Ciascuno si assumerà le proprie responsabilità, di cittadino, di rappresentante delle istituzioni, delle associazioni, delle forze sociali e di rappresentante politico”.

Anche il responsabile della Cgil locale, Giuseppe Randazzo, ha comunicato l’adesione del sindacato alla campagna di raccolta firme.     RM

Read Full Post »

forza-italia

All’unanimità si è stabilito di manifestare pubblicamente la netta contrarietà del Partito alla chiusura della Guardia medica di Milena. Si annuncia, al riguardo, che sarà portata avanti nelle prossime settimane una raccolta di firme contro tale chiusura.

Il Coordinatore locale di Forza Italia, avv. Salvatore Tona

Read Full Post »

forzaitaliaSi è svolta giovedì sera a Milena l’ultima riunione del Partito di Forza Italia che ha deciso all’unanimità dei presenti di confluire nel nuovo Partito del Popolo della Libertà secondo le tappe e i tempi che sono già stati stabiliti in sede di Consiglio Nazionale lo scorso 21 novembre a Roma.

All’importante incontro, che era allargato anche agli eletti nelle ultime elezioni comunali, hanno partecipato tutti i membri del Direttivo. Erano assenti Vella Valeria e Palumbo Daniele.

Il Coordinatore locale di Forza Italia, Avv. Salvatore Tona , che riveste anche il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale di Milena, ci comunica che la riunione ha deliberato all’unanimità di dare la massima diffusione delle decisioni adottate.

In particolare, si è stabilito di aprire le porte del partito a parecchie persone della società civile, giovani e meno giovani, che hanno manifestato negli ultimi tempi la volontà di contribuire con la loro azione alla nascita del nuovo partito “Popolo della Libertà”. A giorni sarà inaugurata la sede di “Forza Italia verso il Popolo della Libertà” per dare ai cittadini un punto di riferimento e per creare un luogo di incontro e di confronto per la realizzazione di nuove idee ed iniziative per il bene dell’intera comunità di Milena.

Si è anche stabilito di aprire un percorso di confronto e di lavoro con rappresentanti ed amici locali di Alleanza Nazionale al fine di costruire assieme il PDL, secondo le disposizioni emanate dal Convegno Nazionale.

In merito alla politica locale, si è espresso il pieno sostegno all’azione politico-amministrativa della Giunta guidata dal Sindaco Dott. Peppuccio Vitellaro e di cui fa parte l’Assessore al Bilancio, Ambiente, Beni Culturali, Agricoltura e Commercio, Rag. Giuseppe Buttaci, esponente di “Forza Italia verso il Popolo della Libertà”.

Tuttavia, in una prospettiva di mantenere fede agli impegni presi con i cittadini durante l’ultima campagna elettorale, si esprime disappunto per l’assenza del consigliere di maggioranza, Avv. Ferlisi, e del ViceSindaco, Enzo Nicastro, esponenti del PDCI, durante i lavori dell’ultimo consiglio comunale e ci si augura che la nomina del difensore civico avvenga secondo criteri stabiliti da tutte le forze politiche che sostengono l’Amministrazione, criteri che esprimano la piena attuazione dei principi contenuti nel programma elettorale presentato agli elettori.

Sempre all’unanimità si è stabilito di manifestare pubblicamente la netta contrarietà del Partito alla chiusura della Guardia medica di Milena. Si annuncia, al riguardo, che sarà portata avanti nelle prossime settimane una raccolta di firme contro tale chiusura.

Infine, tutti i partecipanti hanno espresso grande disappunto per il comportamento della capogruppo al Consiglio Comunale, Valeria Vella, in quanto improntato ad eccessiva e reiterata superficialità e caratterizzato dalla mancanza di coinvolgimento dei consiglieri comunali e delle forze politiche, compreso il proprio partito, nelle scelte dell’attuale amministrazione e del gruppo consiliare di maggioranza.

Il Coordinatore locale di Forza Italia, Avv. Salvatore Tona

Read Full Post »

il vescovo e la banda

Il vescovo in visita a Milena con la banda musicale / Foto Carmelo Saia

 

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: